Un brindisi con Giulio Ferrari, il Migliore d’Italia secondo The Wine Advocate
18 lug 2014

Un brindisi con Giulio Ferrari, il Migliore d’Italia secondo The Wine Advocate

Da Giulio Ferrari e dal suo sogno di creare in Italia un vino ispirato al migliore Champagne di Francia, nasce una delle migliori delle bollicine italiane. Grazie alla sua dedizione al lavoro in cantina e la sua passione innata per la lavorazione delle uve Ferrari, il Trendoc Giulio Ferrari Riserva del Fondatore è stato incoronato ancora una volta come l’incontrastato re del metodo classico italiano.

L’etichetta italiana più premiata di sempre è stata riconosciuta tale da Monica Larner, già collaboratrice di The Wine Enthusiast e da pochi mesi la nuova corrispondente dall’Italia di The Wine Advocate, la celebre ed influente rivista del mentore del vino d’oltre Oceano, Robert Parker, definita da Luciano Ferraro “la rivista del vino che più orienta gusto e acquisti degli americani”, in un articolo pubblicato sul Corriere della Sera. Sulla Vintage Chart di Wine Advocate ora appaiono, per la prima volta, anche i vini di altre cinque regioni italiane oltre ai classici Barolo e Barbaresco del Piemonte, Chianti, Bolgheri e Brunello della Toscana.

Il Corriere della Sera ha così colto l’occasione per chiedere a Larner di scegliere per la Vintage Chart i vini della stagione estiva per ciascuna delle cinque regioni sopra citate e da qui traspare come il Giulio Ferrari, secondo Larner, sia l’unico metodo classico d’eccellenza “da bere da solo oppure accostabile a pesce crudo e tartufo di mare”, insomma il Giulio Ferrari risulta il miglior vino spumante d’Italia.

Clicca qui per scoprire Tenuta Castelbuono

ph. cantineferrari.it, larcante.com, altissimoceto.it