Scarpe: in mostra le nuove frontiere del design calzaturiero
11 ott 2013

Scarpe: in mostra le nuove frontiere del design calzaturiero

Scarpe: in mostra le nuove frontiere del design calzaturiero

Che sia vintage, principesco, country o hippy non ha importanza: l’attenzione al dettaglio è il comune denominatore di ogni matrimonio che voglia trasformarsi nel giorno più bello della vita. A meno che non sogniate un matrimonio a piedi nudi, la scarpa rappresenta, senza dubbio, il particolare che può davvero fare la differenza e, perché no, l’accessorio sul quale liberare tutta la vostra voglia di originalità.

Scegliere la scarpa giusta, quella capace di donare il tocco in più all’abito ricercato con tanta dedizione, richiede cura e scrupolosa osservazione. Curiosare tra le nuove tendenze può essere un metodo efficace per trarre spunti glamour che diano carattere e unicità al proprio stile.

E se la parola d’ordine del vostro dress code è “innovazione”, l’appuntamento con la rassegna Visitors and Natives – Le scarpe e i talenti del domani è esattamente quello che fa per voi. Nella cornice del castello sforzesco di Vigevano, fino al 10 dicembre, il Museo della Calzatura, in collaborazione con Assocalzaturifici e Provincia di Pavia, mette in mostra le creazioni di 50 nuovi designer del campo calzaturiero, talenti creativi italiani e internazionali, artigiani di autentiche opere d’arte.

Sono ventidue le eccellenze Made in Italy in vetrina nella città ducale, teatro della prima fiera italiana della calzatura e della prima industria del settore, una città da sempre fortemente legata alla tradizione e allo stile della scarpa italiana.

 

 

Visitors and Natives – che nel titolo riprende l’origine geografica dei designer – vuole essere uno sguardo sulle scarpe del domani, attraverso gli occhi e la tecnica di promettenti giovani formatisi nelle più prestigiose scuole calzaturiere. Alcuni di loro hanno già all’attivo importanti collaborazioni, altri si stanno facendo meritatamente strada nel settore con originalità e passione. Tra i primi, spiccano i nomi di Heater Williams, che ha firmato collezioni per famosi brand quali Kelvin Klein e Tommy Hilfiger e Sara Flint, affermatasi nel mercato statunitense con un marchio tutto suo.

A portare alta la bandiera tricolore, i brand di Antonio Cesaro, che vanta collaborazioni con Gianvito Rossi e Lea Foscati, Francesca Castagnacci, consulente per progetti di design per Ferragamo, H&M, Swarosky e titolare di un marchio che realizza calzature

su richiesta e il talento emergente di Alice Coppola, che nelle sue creazioni inserisce originali richiami alla città di Milano, icona dell’inconfondibile stile Made in Italy, solo per citarne alcuni.

Estrosità, stravaganza, innovazione, in una mostra capace di accontentare i gusti di esperti del settore, shoe-addicted, e non solo.

La mostra rappresenta un ottimo aiuto per i futuri sposi alla ricerca di accessori originali ed accattivanti per aggiungere un tocco di stile al proprio outfit di quel giorno così importante.

Fonte immagini:
Visitors and Natives Facebook