Mi vuoi sposare? La scelta dell’anello di fidanzamento
21 lug 2014

Mi vuoi sposare? La scelta dell’anello di fidanzamento

L’anello da sempre è simbolo di amore eterno e spesso rappresenta l’oggetto del desiderio di molte ragazze che sognano il momento della consegna e la conseguente apertura della scatolina vellutata come un istante da ricordare e custodire per tutta la vita.

 

Se stai pensando di chiedere la mano alla tua amata un buon consigli è quello di essere molto attento a ciò che dice, le donne sono molto abili a disseminare indizi su cosa amerebbero ricevere oppure non desistere nel chiedere consiglio alle sue migliori amiche. Dopo di che bisogna passare alla scelta.

 

A volte anche una sottile fedina d’oro bianco può bastare come pegno d’amore, ma sempre meglio non rinunciare alle pietre preziose e per gli anelli di fidanzamento nell’ultimo secolo il “solitario” è l’anello che va per la maggiore. Il diamante trasparente di estremo pregio che troneggia su un anello d’oro può assumere diversi tagli e colori ed è bene sapere che esistono quattro fattori che determinano il reale valore del diamante sono le cosiddette quattro “C”: colour (colore), clarity (purezza), cut (taglio) e carat (caratura, cioè peso). Tra gli anelli firmati Damiani, Bulgari e Tiffany c’è sicuramente l’anello che fa per te.

ph. stylmepretty.com