Matrimoni all’ombra del tricolore
24 apr 2013

Matrimoni all’ombra del tricolore

Riprendiamo e volentieri pubblichiamo l’articolo del blog di Sposaitalia Collezioni che conferma i nostri dati sul destination wedding, intitolato “Matrimoni all’ombra del tricolore“. (Clicca qui per visualizzarlo)

Quando si parla di matrimoni, si sa, non si bada a spese e gli americani, come al solito, stupiscono.
Il sole, il mare, la cultura e le tradizioni del Bel Paese, accolgono ogni anno un numero sempre crescente di sposi d’Oltreoceano, che scelgono l’Italia per celebrare le nozze, trascorrendo due o tre giorni nella nostra penisola in compagnia di amici e parenti.
A evidenziare questo dato, una ricerca di mercato del 2011 che conferma la tendenza a stelle e strisce: il 24% delle coppie che sceglie di celebrare le proprie nozze lontano da casa, opta per il Vecchio Continente, soprattutto l’Italia, che con le sue città d’arte, i borghi rinascimentali e la secolare tradizione enogastronomica, è fra le mete più ambite al mondo.
Buon cibo, vino e resort dai panorami mozzafiato si confermano la scelta vincente anche per quanto riguarda la luna di miele: la stessa ricerca svela che il 48% delle coppie americane appena sposate sceglie Roma, Firenze e Verona per la honeymoon.
Le coppie che decidono di sposarsi in Italia sono alla ricerca di un matrimonio da sogno, indimenticabile, da raccontare agli amici al ritorno. Fra le location più gettonate dai giovani sposi americani, ville, castelli, dimore storiche e ambientazioni open space, per matrimoni dall’immancabile tocco country chic.