L’Italia inizia la sua vendemmia
10 set 2013

L’Italia inizia la sua vendemmia

L’Italia inizia la sua vendemmia

In Italia è il momento della vendemmia. Gli esperti di vino stimano un incremento dell’8 % , che è pari a 44/45 milioni di ettolitri di vino. La vendemmia segna un ritardo di 10 giorni, ma non è una cosa negativa…

Fino ad oggi , è stato vendemmiato solo il 10 % della produzione nazionale di uva e potrebbe essere troppo presto per dare una valutazione definitiva. Tuttavia gli esperti di vino e le più importanti associazioni di vino in Italia asseriscono che il vino sarà buono in termini di qualità e avremo quest’anno bottiglie di alto profilo.

Durante l’ultima settimana di settembre e la prima di ottobre in Italia ci sarà la parte più importante per la vendemmia, quest’anno un po’ in ritardo, quasi una settimana al nord e circa quindici giorni al sud. Il clima è stato infatti insolito, ma positivo per le uve: ha generato una maturazione lenta ed acini più grandi e polposi rispetto allo scorso anno.

Le regioni che hanno vendemmiato per prime (durante i primi 10 giorni di agosto) sono state la Puglia e la Sicilia, in particolare per le uve precoci e quelle base spumante. La parte più importante della raccolta avverrà tuttavia tra settembre e ottobre e si concluderà nel mese di novembre con la vendemmia del Nebbiolo in Valtellina, del Cabernet in Alto Adige, dell’ Aglianico in Campania e di alcune uve autoctone nella zona dell’Etna (Sicilia).

Il vino italiano è il più venduto al mondo e il commercio internazionale è in aumento, nonostante la recessione: l’anno scorso (2012) è cresciuto del 6,5 % e nei primi mesi del 2013 ha avuto un’ulteriore crescita del 9,8% .

La Top 100 dei “Most Searched-For” Wines
Ogni giorno il celebre sito Wine-Searcher.com – un portale di comparazione prezzi in Usa – processa più di un milione di ricerche. Si traccia la frequenza di ricerca di quasi 250 mila vini, consentendo di osservare e analizzare le tendenze del mercato. Tra i 100 vini più ricercati dal mese scorso ci sono i cosiddetti Supertuscan Top Wines: il Sassicaia della Tenuta San Guido (n. 13), il Tignanello Marchesi Antinori (n. 28), l’ Ornellaia (n. 33) e il Masseto (n. 39) di Ornellaia e Solaia (n . 51) , di Marchesi Antinori.

[ fonti: Wine News , Assoenologi ]

Main picture:
stylemepretty.com
Fonti foto
Tenuta Regaleali Tasca D’Almerita