Etna: terroir di vini pregiati
03 mag 2013

Etna: terroir di vini pregiati

Una giuria di giornalisti internazionali ha decretato il podio dei vini italiani più importanti per i prossimi cinque anni. Si conferma sul gradino più alto il Chianti Classico ma la grande sorpresa, destinata ad essere il vero fenomeno dei prossimi anni, arriva dai vini siciliani dell’area dell’Etna, terroir di vitigni eccellenti e scenari mozzafiato.

La notizia arriva da “Cronache di Gusto”, la celebre rivista che ha aperto un sondaggio semplice ma dai risultati non scontati. “Abbiamo chiesto a ventisei giornalisti quali sono i territori italiani del vino di cui si parlerà nei prossimi 5/7 anni – scrive il direttore della rivista Fabrizio Carrera – da 78 risposte c’è davvero l’Italia del vino, da nord a sud”. (Foto:  vigneti dell’azienda vinicola Pietradolce – Wine Resort Donna Carmela)

Piccoli numeri ma grande fascino
La produzione dei vini siciliani dell’area dell’Etna non può vantare numeri importanti: si parla all’incirca di tre milioni di bottiglie o poco più, dati che si mantengono grossomodo costanti dal 2009 ad oggi. Le etichette sicialiane alle quali si fa riferimento sono quelle che nascono attorno al vulcano più alto d’Europa, bianchi e rossi dalle sfumature diversissime che per questo sono unici al mondo, maturando nelle bottaie sentori di mare, di piante tropicali, di spezie orientali e di Mediterraneo.

Vinitaly scopre il trend, “Sicilia en primeur” lo conferma
All’interno della più importante fiera italiana dedicata al mondo dell’enologia i vini siciliani hanno dato grande prova di sé e sono stati oggetto di una serie di eventi tematici, come la degustazione orizzontale dedicata al terroir dell’Etna, con sedici vini rossi annata 2010 a confronto (tra i quali il Tascante delle cantine Tasca d’Almerita), scoprendo una tendenza che farà certamente breccia tra gli appassionati per i prossimi anni. La conferma del trend arriva dalla decima edizione di “Sicilia en primeur”, l’evento itinerante dedicato all’ultima annata dei vini dell’isola, al quale hanno preso parte giornalisti ed esperti provenienti da 17 Paesi del mondo diversi, che si sono ritrovati per assaggiare. Tra i vini più apprezzati l’Archineri Etna Bianco 2012 della cantina Pietradolce.

New York celebra l’energia siciliana
Lusinghe e complimenti ai vini dell’Etna sono arrivati anche dalle pagine del New York Times e dalla penna di Eric Asimov, uno dei più importanti esperti di vini e notissima firma dell’informazione Usa. Così il NYTimes ha dedicato una pagina intera ai vini isolani considerando l’Etna “Una delle più emozionanti e notevoli regioni vinicole italiane”.
Tra i vitigni autoctoni citati il Nerello Mascalese, una delle tipicità alla base dell’Etna Rosso, termine che indica i vini rossi del terroir.