Veneto

Il Veneto è la regione più visitata d’Italia, con il suo immenso patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico che ogni anno richiama decine di milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Con tutte le bellezze della natura e le maggiori vette artistiche raggiunte dall’uomo, in Veneto ogni vacanza è possibile.

Prima tappa di un percorso alla scoperta della regione è senza dubbio Venezia, sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco, con la sua laguna, le sue isole e il Canal Grande, costeggiato da palazzi antichi e riccamente decorati che rievocano lo splendore dell’antica Repubblica Marinara. Venezia, famosa anche
per il suo storico Carnevale, per Piazza San Marco. Altro sito iscritto nella lista dell’Unesco è Verona, esempio di integrazione tra architetture rinascimentali, medievali e romane. Simbolo della città sono il romantico balcone di Giulietta, reso famoso dalla tragedia di Shakespeare e l’Arena che d’estate si trasforma in un teatro lirico all’aperto.

In Veneto anche la natura rappresenta un’eccellenza: le Dolomiti sono entrate recentemente a fare parte dei siti Patrimonio dell’Umanità grazie alla loro particolare conformazione e ai suggestivi giochi di luce tra le rocce. E’ il mondo ideale per gli appassionati dello sci: un immenso comprensorio con chilometri di piste e attrezzate località, prima tra tutte Cortina, la “perla” delle Dolomiti, esclusiva ed elegante.

Nella cucina regionale la polenta viene preparata e gustata come accompagnamento ai piatti di carne, pesce e formaggio. Caratteristici sono i fagioli di Lamo, gli asparagi di Bassano del Grappa, il sedano-rapa di Verona e il radicchio rosso di Treviso. Altra specialità di questa provincia è la soapa calda, minestra con carne di piccione e pollo; nelle vicine zone alpine si possono gustare anche funghi e capriolo, mentre l’altopiano dell’Asiago è rinomato per il suo formaggio. Una specialità di Venezia è l’anguilla (bisato) in umido. Molti i dolci tipici tra cui le frittelle, i zaletti, i galani di Carnevale e il pandoro di Verona, ormai divenuto una celebrità nazionale.

Pregiati i vini, tra cui l’Amarone, il Breganze Bianco, il Bardolino e il Soave. I vini passiti trovano la più alta espressione nel Recioto di Soave; rinomati gli spumanti, tra cui il Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene e le grappe, a Bassano del Grappa e a Conegliano.

Read more
Mazzorbo-Venissa-Credits-Nevio-destinazioni
jeremy-wong-332292

Prima tappa di un percorso alla scoperta della regione è senza dubbio Venezia, sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco, con la sua laguna, le sue isole e il Canal Grande, costeggiato da palazzi antichi e riccamente decorati che rievocano lo splendore dell’antica Repubblica Marinara.

Venezia, famosa anche
per il suo storico Carnevale, per Piazza San Marco. Altro sito iscritto nella lista dell’Unesco è Verona, esempio di integrazione tra architetture rinascimentali, medievali e romane. Simbolo della città sono il romantico balcone di Giulietta, reso famoso dalla tragedia di Shakespeare e l’Arena che d’estate si trasforma in un teatro lirico all’aperto.

In Veneto anche la natura rappresenta un’eccellenza: le Dolomiti sono entrate recentemente a fare parte dei siti Patrimonio dell’Umanità grazie alla loro particolare conformazione e ai suggestivi giochi di luce tra le rocce. E’ il mondo ideale per gli appassionati dello sci: un immenso comprensorio con chilometri di piste e attrezzate località, prima tra tutte Cortina, la “perla” delle Dolomiti, esclusiva ed elegante.

Nella cucina regionale la polenta viene preparata e gustata come accompagnamento ai piatti di carne, pesce e formaggio. Caratteristici sono i fagioli di Lamo, gli asparagi di Bassano del Grappa, il sedano-rapa di Verona e il radicchio rosso di Treviso. Altra specialità di questa provincia è la soapa calda, minestra con carne di piccione e pollo; nelle vicine zone alpine si possono gustare anche funghi e capriolo, mentre l’altopiano dell’Asiago è rinomato per il suo formaggio. Una specialità di Venezia è l’anguilla (bisato) in umido. Molti i dolci tipici tra cui le frittelle, i zaletti, i galani di Carnevale e il pandoro di Verona, ormai divenuto una celebrità nazionale.

Pregiati i vini, tra cui l’Amarone, il Breganze Bianco, il Bardolino e il Soave. I vini passiti trovano la più alta espressione nel Recioto di Soave; rinomati gli spumanti, tra cui il Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene e le grappe, a Bassano del Grappa e a Conegliano.

Read more