Piemonte

Il Piemonte è considerato la regione alpina per eccellenza, del resto il suo stesso nome ‘ai piedi del monte’, richiama immagini suggestive di cime innevate e massicci tra i più alti d’Europa.

Il Monviso, il versante piemontese del Monte Rosa offrono paesaggi di singolare bellezza; numerosi sono i comprensori sciistici, tra cui la Via Lattea e il Sestriere, che accolgono gli appassionati di sport invernali. Sullo sfondo delle Alpi si aprono grandi e pittoresche vallate, tra cui la Val di Susa, la Valsesia e la Val d’Ossola. Diverso è il panorama delle Langhe e del Monferrato: un susseguirsi di colline coltivate a vigneti, punteggiate di borghi e castelli. Ambita meta turistica è il lago Maggiore, sulle cui sponde sorgono antiche ville circondate da parchi all’inglese.

Oltre alla natura, tanti altri sono i volti della regione: da Torino – la capitale italiana dell’auto – con la sua storia e il suo notevole patrimonio artistico, alle altre città, ai vari centri storici tra cui Cherasco, Alba e Ivrea. E poi, i suggestivi castelli medievali tra cui spicca l’imponente castello di Ivrea, le preziose architetture, tra cui le famose Residenze Sabaude e i Sacri Monti. Acqui Terme e Vinadio, località termali storiche, assicurano cure e trattamenti per un soggiorno di benessere e relax.

Le specialità più caratteristiche della cucina regionale sono la fonduta e la bagna cauda: intingoli che esaltano l’uso del tartufo di Alba e quello delle verdure crude. Eccezionali sono anche il gran fritto misto, il brasato al barolo, la lepre in civet e l’ampia scelta di formaggi: le tome, le robiole, il bruss delle Langhe, il gorgonzola di Novara, il sernium di Biella. Riguardo i dolci: a Torino i cioccolatini, a Novara i biscotti, a Vercelli i bicciolani, a Casale i “crumiri”, a Cuneo i cuneesi al rhum e i marroni glassati, ad Alba il torrone, i baci di dama di Alessandria e Asti, gli amaretti a Novi.

Il Piemonte produce alcuni dei più pregiati vini da arrosto italiani: Barolo, Barbaresco, Gattinara, Ghemme, Nebbiolo, Freisa, Grignolino, Barbera, Dolcetto.

Ma il Piemonte è custode di un vino bianco per eccellenza: il Gavi. Ottenuto da uve Cortese, un vitigno di origini molto antiche che si estende su circa 1.500 ettari, il Gavi DOCG è prodotto in tre diverse tipologie: fermo, frizzante e spumante. Un vino speciale, dal colore giallo paglierino intenso, che avvolge con un profumo elegante e conquista il palato con il suo sapore asciutto e fresco. Ad oggi uno dei vini bianchi più conosciuti e amati al mondo.

Read more
Relais-Villa-Matilde-WineWedding-destinazioni
meirana-winewedding-destinazioni

Il Monviso, il versante piemontese del Monte Rosa offrono paesaggi di singolare bellezza; numerosi sono i comprensori sciistici, tra cui la Via Lattea e il Sestriere, che accolgono gli appassionati di sport invernali.

Sullo sfondo delle Alpi si aprono grandi e pittoresche vallate, tra cui la Val di Susa, la Valsesia e la Val d’Ossola. Diverso è il panorama delle Langhe e del Monferrato: un susseguirsi di colline coltivate a vigneti, punteggiate di borghi e castelli. Ambita meta turistica è il lago Maggiore, sulle cui sponde sorgono antiche ville circondate da parchi all’inglese.

Oltre alla natura, tanti altri sono i volti della regione: da Torino – la capitale italiana dell’auto – con la sua storia e il suo notevole patrimonio artistico, alle altre città, ai vari centri storici tra cui Cherasco, Alba e Ivrea. E poi, i suggestivi castelli medievali tra cui spicca l’imponente castello di Ivrea, le preziose architetture, tra cui le famose Residenze Sabaude e i Sacri Monti. Acqui Terme e Vinadio, località termali storiche, assicurano cure e trattamenti per un soggiorno di benessere e relax.

Le specialità più caratteristiche della cucina regionale sono la fonduta e la bagna cauda: intingoli che esaltano l’uso del tartufo di Alba e quello delle verdure crude. Eccezionali sono anche il gran fritto misto, il brasato al barolo, la lepre in civet e l’ampia scelta di formaggi: le tome, le robiole, il bruss delle Langhe, il gorgonzola di Novara, il sernium di Biella. Riguardo i dolci: a Torino i cioccolatini, a Novara i biscotti, a Vercelli i bicciolani, a Casale i “crumiri”, a Cuneo i cuneesi al rhum e i marroni glassati, ad Alba il torrone, i baci di dama di Alessandria e Asti, gli amaretti a Novi.

Il Piemonte produce alcuni dei più pregiati vini da arrosto italiani: Barolo, Barbaresco, Gattinara, Ghemme, Nebbiolo, Freisa, Grignolino, Barbera, Dolcetto.

Ma il Piemonte è custode di un vino bianco per eccellenza: il Gavi. Ottenuto da uve Cortese, un vitigno di origini molto antiche che si estende su circa 1.500 ettari, il Gavi DOCG è prodotto in tre diverse tipologie: fermo, frizzante e spumante. Un vino speciale, dal colore giallo paglierino intenso, che avvolge con un profumo elegante e conquista il palato con il suo sapore asciutto e fresco. Ad oggi uno dei vini bianchi più conosciuti e amati al mondo.

Read more