Basilicata


La Basilicata, detta anche Lucania, è una Regione posizionata nel Sud della penisola italiana, affacciata a sud-est sul Mar Ionio e sul Mar Tirreno a sud-ovest. Visitando la Basilicata vi sembrerà di essere in un paese incantato. Una terra antichissima, che affonda le radici in epoche preistoriche e propone paesaggi di infinita bellezza. Natura, storia, arte, cultura e folklore vi aspettano per scoprirete uno dei territori più affascinanti d’Italia.

Capoluogo della regione è Potenza che, con la città di Matera, sono le uniche due province della Basilicata. Proprio Matera, per il suo ricco patrimonio paesaggistico, culturale e storico, è stata nominata Capitale europea della cultura 2019. Un gioiello unico nella storia dell’umanità sono i Sassi, le antiche case-grotta scavate direttamente nella roccia a ridosso di un canyon, un libro aperto sulla storia di varie civiltà succedutesi nel tempo. Dai primi insediamenti del Neolitico agli eremi cristiani e monaci bizantini, ai guerrieri normanni e agli architetti barocchi, tutti hanno lasciato segni visibili e hanno contribuito alla creazione di questo incredibile sito Patrimonio UNESCO dal 1993.

Piccole insenature, pareti a strapiombo sul mare, spiagge di ghiaia e sabbia finissima, promontori rocciosi, fondali marini incontaminati, piccole cale, raggiungibili solo dal mare. Allontanandosi da Matera e raggiungendo il versante tirrenico, è possibile ammirare bellissime spiagge, come ad esempio quelle di Maratea, posizionate lungo una costa di circa 30 km, dove è possibile godere di uno dei mari più puliti d’Italia.

Ciò che oggi rende le spiagge di Maratea un tesoro ineguagliabile è la varietà e la bellezza incontaminata delle grotte presenti lungo tutto il litorale tirrenico, alcune delle quali preservano ancora oggi la presenza dell’uomo preistorico e leggende straordinarie, come quelle della Grotta della Sciabella, raggiungibile dalla spiaggia più rinomata della costa, la Cala Jannita, meglio nota come “Spiaggia Nera” per la particolare colorazione della sua sabbia.

Maratea è anche nota come “la città delle 44 chiese” tra cui spicca la Chiesa dell’Annunziata del XVI secolo, con la sua cupola rivestita di maioliche verdi e gialle. Qui è possibile ammirare anche la grande statua del Cristo Redentore, simbolo della città.

Oltre al Tirreno, la Basilicata è bagnata anche dal Mar Ionico, che la separa dalla Grecia; qui approdarono, tra l’VIII e il VII secolo a.C., mercanti, allevatori, artigiani greci in cerca di terre da colonizzare, mischiandosi con le popolazioni indigene. Oggi, di questo mix di civiltà, rimangono tracce nelle aree archeologiche di Metaponto e Policoro.

Non solo mare: le Dolomiti Lucane, montagne dalle guglie nate circa 15 milioni di anni fa, custodiscono borghi incantati come Castelmezzano e Pietrapertosa, uniti da due linee di cavo d’acciaio, che permettono di lanciarsi in un volo indimenticabile alla scoperta di una nuova prospettiva di questa incredibile regione. Per gli amanti degli sport all’aria aperta, il Parco Nazionale del Pollino, diviso tra la Calabria e la Basilicata, vi aspetta per trekking, escursioni, alpinismo, rafting, sci di fondo, speleologia e mountain bike.

Per gli amanti del vino questa regione preserva uno dei vini DOC tra i migliori d’Italia, anche noto come “il Barolo del Sud”: l’Aglianico. L’Aglianico del Vulture è un vino DOC che con il suo sapore caldo si abbina bene ai piatti a base di carne rossa, alla selvaggina e a piatti tipici realizzati con alcune delle preziose materie prime della Basilicata come i peperoni “cruschi” (Igp) di Senise, la Melanzana Rossa (Dop) di Rotonda, i fagioli (Dop), il Canestrato di Moliterno (Dop), il Pecorino di Filiano (Igp) e il Pane di Matera (Igp).