Abruzzo

Il binomio mare-montagna per l’Abruzzo non è solamente uno slogan, ma una realtà del tutto concreta. L’Abruzzo è una regione unica in Italia per le sue caratteristiche geografiche: si affaccia sul mare Adriatico ma allo stesso tempo, a 60 km dalle spiagge si possono ammirare i monti più alti dell’Appennino (Gran Sasso d’Italia).

L’Abruzzo offre al turista opportunità tutto l’anno. In inverno le località sciistiche più frequentate sono Rivisondoli, Roccaraso e Pescocostanzo; mentre in estate le mete preferite sono Montesilvano, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Alba Adriatica, Tortoreto, Ortona, Vasto, Martinsicuro, Silvi Marina e la Costa dei trabocchi. Molti centri sono nominati Bandiera Blu dall’Unione Europea per la qualità delle acque, collocando l’Abruzzo quarto tra le regioni italiane con ben 15 Bandiere Blu (anno 2011).
L’Abruzzo è anche conosciuto come la regione verde d’Europa per la massiccia presenza di parchi e di aree protette: il 36% del territorio regionale è sottoposto a tutela ambientale, una media che colloca l’Abruzzo al primo posto in Europa. Caratteristico è il Parco Nazionale dell’Abruzzo dove convivono specie della fauna locale come l’orso marsicano, il lupo, il camoscio, il capriolo e molti altri.

Sovrani in tavola sono i maccheroni alla chitarra, pasta fatta in casa, tagliata con un telaio dai fili d’acciaio; tipiche del teramano sono le scrippelle, sottili sfoglie di pasta in brodo. Tra i secondi, ricetta del chietino è lo scapece, pesce fritto conservato nell’aceto. Tra i dolci spiccano i torroni, i confetti, specialità di Sulmona e la cicerchiata, palline di pasta fritta ricoperte di miele.

Il tipico pasto abruzzese è innaffiato da una selezione dei migliori vini regionali: Montepulciano d’Abruzzo, Sangiovese e Trebbiano d’Abruzzo.

Read more
castello-semivicoli-wedding-destinazioni
south-carolina-historic-rice-mill-wedding-becky-and-mark_EC1A3028_low

L’Abruzzo offre al turista opportunità tutto l’anno. In inverno le località sciistiche più frequentate sono Rivisondoli, Roccaraso e Pescocostanzo; mentre in estate le mete preferite sono Montesilvano, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Alba Adriatica, Tortoreto, Ortona, Vasto, Martinsicuro, Silvi Marina e la Costa dei trabocchi.

Molti centri sono nominati Bandiera Blu dall’Unione Europea per la qualità delle acque, collocando l’Abruzzo quarto tra le regioni italiane con ben 15 Bandiere Blu (anno 2011).
L’Abruzzo è anche conosciuto come la regione verde d’Europa per la massiccia presenza di parchi e di aree protette: il 36% del territorio regionale è sottoposto a tutela ambientale, una media che colloca l’Abruzzo al primo posto in Europa. Caratteristico è il Parco Nazionale dell’Abruzzo dove convivono specie della fauna locale come l’orso marsicano, il lupo, il camoscio, il capriolo e molti altri.

Sovrani in tavola sono i maccheroni alla chitarra, pasta fatta in casa, tagliata con un telaio dai fili d’acciaio; tipiche del teramano sono le scrippelle, sottili sfoglie di pasta in brodo. Tra i secondi, ricetta del chietino è lo scapece, pesce fritto conservato nell’aceto. Tra i dolci spiccano i torroni, i confetti, specialità di Sulmona e la cicerchiata, palline di pasta fritta ricoperte di miele.

Il tipico pasto abruzzese è innaffiato da una selezione dei migliori vini regionali: Montepulciano d’Abruzzo, Sangiovese e Trebbiano d’Abruzzo.

Read more