fbpx

Palermo

Palermo


Città fondamentale negli equilibri politici e strategici del Mediterraneo, Palermo rappresenta per molti
turisti una meta obbligata per coloro che intendono conoscere le mille facce del sud d’Italia.

Il litorale è particolarmente affascinante per i suoi fantastici colori che vanno dal blu intenso del mare
al verde della vegetazione, ai colori scuri degli scogli o al bianco delle spiagge. Tra le località balneari
Mondello, la spiaggia dei palermitani, Cefalù che abbina il patrimonio monumentale ad accoglienti
spiagge e Sferracavallo, un antico borgo marinaro, oggi paradiso dei sub. Nel mare aperto, si staglia
l’isola di Ustica, residuo complesso vulcanico scomparso, ricca di bellezze naturalistiche, insenature,
grotte, calette e reperti.

Fondata dai Fenici, Palermo vide ben presto susseguirsi tutte le dominazione straniere che
caratterizzarono la storia del Sud Italia: quella romana, quella araba e quella normanna, che lasciò in
città resti e testimonianze di assoluto valore, come La Cappella Palatina. Da segnalare la visita alla
bellissima Cattedrale, ricca di decorazioni di ispirazione araba, i quattro canti ricavati dall’intersezione
tra la via Maqueda e la via Vittorio Emanuele, piazza Pretoria, le chiese della Martorana e di S. Cataldo,
il Palazzo dei Normanni, la Sala di Ruggero, la chiesa di S. Giovanni degli Eremiti. Da non perdere la visita al
Duomo di Monreale con i suoi bellissimi mosaici.

Piatti indimenticabili del territorio sono la pasta con le sarde, gli “anelletti” al forno e il tonno a “sfinciuni”.
Altre specialità la pasta “cchi mascolini”, spaghetti alla carrettiera, la zuppa di pesce all’ustichese, brodo
di pesci con “attuateddi”. Tra i secondi le sarde a beccafico, tonno alla cipollata, nasello alla palermitana.
Riguardo i dolci, ampio spazio ai frutti di Martorana, alle cassate, ai cannoli e ai mostaccioli.

Notevole la produzione di vini tra cui Corvo di Casteldaccia e Partinico.

Resort: