Agrigento

Agrigento

Tra antiche rovine e architetture barocche, spiagge cristalline e isole meravigliose, acque limpide e fondali floridi, si estende la provincia di Agrigento, una delle più belle della Sicilia. Il luogo ideale dove abbinare alla ricerca dell’arte, della cultura e della storia, un assoluto relax sotto il caldo sole. Il mare che lambisce la costa è uno tra i più belli e trasparenti che si possano vedere. Lunghe e sabbiose spiagge si alternano a profonde e meravigliose insenature, incorniciate dalla tipica macchia mediterranea, che caratterizza gran parte del territorio siciliano. Davanti alla costa tre meraviglie della natura: Lampedusa, Lampione e Linosa ovvero l’Arcipelago delle Pelagie. La storia millenaria che caratterizza Agrigento e l’intera Sicilia ha lasciato molte memorie preziose. Basti pensare alla Valle dei Templi, uno dei siti archeologici più rappresentativi della civiltà greca classica, inserito nel 1998 dall'UNESCO nell'elenco del Patrimonio Mondiale. Dal medioevo fino ai nostri giorni, le vestigia, i molteplici panorami, la vegetazione, i colori e gli echi delle civiltà perdute hanno richiamato e ispirato filosofi, scrittori, poeti e pittori: Ludovico Ariosto, Goethe, Maupassant, Alexandre Dumas, Anatole France, Murilo Mendes, Lawrence Durrell, Francesco Lojacono, Nicolas de Stael, Salvatore Quasimodo, Luigi Pirandello. La cucina è rappresentata degnamente dalla pasta condita con ricotta e fave, tipica tradizione culinaria che proviene dalle campagne dell'agrigentino; dalla pasta con le sarde alla sciacchitana, dal piatto di pasta "Tiano d'Aragona", dal tortino di melanzane, dalla pasta "Lo sfincione", per passare poi ai dolci, a partire dalla "Cucuzzata" - la conserva di zucca molto utilizzata nella preparazione dei dolci - e le "Uova murine", un dolce tipico della città di Sciacca.