Ciack si gira! La Toscana e il Piemonte visti dal cinema internazionale
29 lug 2013

Ciack si gira! La Toscana e il Piemonte visti dal cinema internazionale

Ciack si gira! La Toscana e il Piemonte visti dal cinema internazionale

“La vita è bella” di Roberto Benigni, “Io ballo da sola” di Bernardo Bertolucci e “Il Gladiatore” di Ridley Scott. Cosa hanno in comune questi film? La risposta è in una sola parola: Toscana.

La Toscana è una regione incantevole, piena di luoghi splendidi e ben noti (Firenze, Siena, la zona di Montepulciano) e piacevoli campagne che hanno attirato l’attenzione di registi provenienti da tutto il mondo. Il paesaggio, con le sue morbide colline e immense praterie è stato protagonista sia in commedie romantiche, che in thriller e film d’azione. La Toscana è un luogo unico e il cinema di mezzo mondo se n’è accorto.

 

Aria aperta, natura, colori e tanta campagna: sono questi i paesaggi che restano più impressi nella memoria di chi ha visto il bel film “Io ballo da sola” (1996) che Bertolucci ha girato quasi interamente intorno a Siena. Nel film si vede anche il Castello di Brolio a Gaiole (zona Chianti) e gli antichi borghi di Casole d’Elsa, Monteriggioni e Castelnuovo Berardenga.

Anche molti film americani hanno scelto la Toscana per stabilire il perfetto set: “Miracolo a Sant’Anna” (2008) diretto da Spike Lee, è stato girato a Colognara di Pescaglia, Gioviano e Sant’Anna di Stazzema. Il thriller “Hannibal” (2001) di Ridley Scott è stato girato a Firenze.

Nel 1983 il regista russo Andreij Tarkovskij ha deciso di ambientare il suo capolavoro “Nostalghia” nella mistica Abbazia di San Galgano e nella zona della Val d’Orcia, lo stesso luogo che è diventato lo sfondo più celebre del famoso film di Ridley Scott “Il Gladiatore” (2003), davvero impossibile da dimenticare.



Piemonte

Kate Blanchett, David Irving, Ian Holm e Peter Greenaway, ecco alcuni celebri attori del cinema mondiale che hanno scelto questa regione come set perfetto per i film che hanno realizzato o ai quali hanno partecipato come attori protagonisti.
Montagne, grandi passaggi di campagna e città storiche e molto importanti trovano posto in questa regione che ha come capoluogo Torino, la prima Capitale d’Italia. Proprio a Torino oggi si possono ammirare grandi palazzi barocchi o liberty e numerosi musei importanti come il “Museo Nazionale del Cinema”, ospitato nella splendida Mole Antonelliana.

Importante è ricordare le Langhe e il Monferrato (provincia di Asti, e la parte di Alessandria e Cuneo province), che sono tra i posti migliori dove gustare i veri sapori ei profumi della tradizione Made in Italy, nel nome del buon cibo e dell’ottimo vino.

Nel cinema abbiamo visto Kate Blanchett fuggire dal carcere di Torino, nel film “Heaven“, abbiamo attraversato tutti i luoghi che hanno ospitato Napoleone Bonaparte ne “I vestiti nuovi dell’imperatore” (1987) e il mistico film di Peter Greenaway “Le valigie di Tulse Luper” (Parte 1), un progetto multimediale, inizialmente destinato a comprendere tre “fonte” e un film, una serie TV di 16 episodi e DVD così come siti web, parla del Piemonte nel suo primo episodio. Il film è un viaggio intorno al mondo e l’Italia e il Piemonte sono una tra le mete più belle che la pellicola immortala.

 

Fonti immagini
main picture: moviedb.org
thegrio.com
articolotre.com
videos:
gabtor70 Channel
Raffaella Gigante Channel